Design d’acqua e aria
опубликован
Нравится1 11

Dici bagno e, tra i quattro elementi – acqua, aria, terra, fuoco – ti viene subito da pensare al primo. Non pensi che potrebbe essere un altro, tra questi, a ispirare forme e funzioni che lo incanalino, lo plasmino, lo calibrino rispetto ai nostri bisogni e ai nostri desideri.

Men che meno pensi all’aria, leggera e invisibile. Magari la consideri inconsistente, incostante, debole. Un soffio e via; di lei – può sembrare a prima vista – non rimane niente. Se vogliamo dirla tutta, però, c’è qualcuno che con questo non è per niente d’accordo.

Si chiama Massimiliano Settimelli, è un architetto e di sé dice, parafrasando il maestro Mies van der Rohe: voglio vivere con i piedi ben piantati per terra e la mia mente sempre tra le stelle.

Una mente che, a metà strada tra qui e le nuvole, è capace di convincere l’aria a disegnare rubinetteria per il bagno. E non rubinetti qualsiasi, ma quelli di Webert. Se quello che dico non vi convince, niente di più facile che mostrarvi delle immagini e il gioco è fatto. Visti Aria e Wolo nessun dubbio è più lecito.

I due, di lavoro, fanno i miscelatori per lavabo (e anche molte altre cose); oltre che alla matita di Massimiliano, si sono piegati (o sarebbe meglio dire librati) al tocco di un soffio di vento.

Aria si è lasciato accarezzare e, abbandonando una rigidità che non gli apparteneva, si è piegato come lo stelo di un fiore.

Percorso dall’acqua, al suo interno, è ormai capace di liberarla con dolcezza e farle iniziare il suo viaggio nel lavabo al quale appartiene. Non si lasciano più, dopo aver fatto una scelta così ardua tra altezze, colori e forme diverse. Webert, miscelatore Aria Wolo, invece, forse più saggio, l’aria cerca di dominarla, di sfruttarne la potenza per staccarsi da terra e provare a correre. Si protende tutto in avanti, assottiglia il giro vita quanto più gli è possibile e, per finire, accoglie sotto di sé la leva di comando. Anche lei non deve interferire con il suo studio dell’aerodinamica.

Webert, miscelatore Wolo L’acqua che esce dalla sua bocca, poi, non fa che collaborare. Il getto prosegue, in caduta, la linea perfetta del corpo del miscelatore. Aria e acqua diventano un tutt’uno e sono puro design.
Задай вопрос автору новости
Похожие новости
Комментарии

Чтобы оставлять комментарии, необходимо авторизоваться.

загрузка ...
войтиконсьерж чатизбранноеспецификацииколлажиисториясообщения
добавить в запрос
отложить в спецификацию
добавить в запрос
отложить в спецификацию